Torino
Amedea Melano

Due parole alla radice di Usen: useless,  enough, inutile e abbastanza. Una provocazione, un intento: non inserirsi sul mercato come l’ennesimo brand di moda, ma come un nuovo modo di approcciarsi alla vita e al quotidiano. Cambiare l’atteggiamento e il racconto che ciascuno di noi fa di se stesso, perché ciò che indossiamo trasmette la nostra identità. A Dreamers propone capi spalla uomo-donna e una piccola capsule realizzata con tessuti ‘maltinti’. Sete, velluti, cachemire si mescolano a materiali tecnici di nuova generazione, in un intreccio tra stile casual e couture sartoriale italiana.